Comunicati stampa

Anche a Siena, #AllDaysForChange!

Dopo il grande successo della manifestazione #ClimateStrike in moltissime città del pianeta, Siena inclusa (ne approfittiamo per fare i nostri complimenti agli organizzatori), è arrivato il momento di chiedere risposte concrete e impegni precisi alla classe Politica, anche locale.

Come circolo “Dennis Ritchie” – Siena Pirata, vogliamo chiedere al Comune di Siena e a tutte le altre Amministrazioni locali e provinciali:

  • maggiore attenzione per le forme di mobilità sostenibile, ad iniziare dalla bicicletta, con la creazione di percorsi sicuri per pedoni e ciclisti nelle zone intorno alle Mura, quelle con la maggiore densità di auto: è l’ora di promuovere attivamente la mobilità alternativa, pensando anche a forme di incentivazione economica per tutti quei cittadini che rinunciano all’auto;
  • impegnarsi per ridurre ed ottimizzare al massimo gli spostamenti casa-lavoro, stimolando il telelavoro e incentivando i dipendenti a usare forme di mobilità alternative all’automobile privata;
  • creare delle zone protette “car-free” dove i nostri bambini possono stare liberi all’aria aperta e socializzare tra loro, senza dover respirare smog e rischiare di essere investiti dalle auto;
  • l’estensione del porta a porta a tutto il territorio, inclusa la possibilità di conferire l’umido negli appositi raccoglitori. In contemporanea, sono necessarie politiche attive per la riduzione del rifiuto alla fonte, stimolando ad esempio il consumo di prodotti sfusi e senza imballaggio;
  • bene per le iniziative plastic-free ma non basta: chiediamo alle Amministrazioni di promuovere attivamente il consumo dell’acqua potabile, lavorando nel contempo per migliorarne la qualità e il sapore. Chiediamo inoltre di attivare i fontanelli pubblici per limitare al massimo il consumo di acqua nelle bottiglie di plastica oltre che perseguire politiche di ri-pubblicizzazione del servizio: l’acqua è un diritto, non una merce!
  • impegnarsi a sostituire i distributori automatici installati presso le strutture pubbliche con analoghi che offrono prodotti freschi e sfusi, con particolare attenzione ai prodotti locali, senza inutili e inquinanti imballaggi, di concerto all’installazione di erogatori di acqua potabile gratuita;
  • secondo uno studio di Greenpeace, nell’arco di tre anni un solo bambino utilizza mediamente 4.500 pannolini equivalenti a 10 alberi di grandi dimensioni e a una tonnellata di rifiuti: chiediamo che venga stimolato l’uso di pannolini lavabili attraverso la creazione di un fondo ad-hoc per co-finanziarne l’acquisto per le famiglie che decidono di utilizzarli;
  • impegnarsi a sostituire gli attuali cestino dell’immondizia installati per le strade con analoghi a scomparti per la differenziata: le buone abitudini nascono dal quotidiano!
  • impegnarsi a sostituire tutti i sistemi di illuminazione tradizionale presenti negli uffici e aree pubbliche con analoghe lampade a led o a basso impatto energetico;
  • adottare, in tutti gli uffici pubblici, buone pratiche per la riduzione dell’impatto energetico, adottando anche sistemi premiali per tutti i dipendenti che si impegnano a ridurre l’impatto ambientale;
  • azzerare il consumo di suolo e stimolare la piantumazione di nuovi alberi appartenenti a specie autoctone, contribuendo anche a mitigare le temperature dell’atmosfera;
  • promuovere l’introduzione di antagonisti naturali per combattere il proliferare di zanzare, limitando al massimo l’uso di prodotti chimici nocivi;

Siamo consapevoli che Siena rappresenta solo una piccola realtà del Nostro Pianeta ma questo non può essere la scusante per rinunciare ad impegnarsi concretamente, tutti noi nel quotidiano, all’attuazione delle buone pratiche per l’ambiente.

Crediamo che impegnarsi attivamente oggi per l’ambiente sia il migliore investimento che possiamo fare, per noi, per i nostri figli, per il nostro Pianeta.

Da oggi, anche a Siena, #AllDaysForChange!

Circolo “Dennis Ritchie” – Siena Pirata